Attualità

Tragedia a Padula: 45enne si lancia dal balcone con il figlio di 3 anni. Muoiono entrambi

Omicidi/suicidio a Padula, dove poco dopo le 7:00 di ieri sono stati rinvenuti cadavere, Antonello Fiore infermiere di 45 anni e suo figlio Samuele di 3 anni.

foto 7c1a3ae2-411d-4899-8b7a-c28a7eabde4e

I due corpi senza vita sono stati trovati all’interno di un cortile condominiale in piazza Umberto I, nel cuore del paese. A dare l’allarme è stata la compagna dell’uomo, nonché madre di Samuele, la quale al  suo risveglio ha fatto l’amara scoperta. Dai primi accertamenti Antonello Fiore, si sarebbe lanciato dal secondo piano dell’abitazione familiare unitamente al figlio intorno alle 11:30 di ieri sera. Da alcune indiscrezioni, pare che l’infermiere avesse litigato in modo violento con la compagna e che dopo la lite il 45enne avrebbe detto alla donna che sarebbe andato a dormire con suo figlio dalla madre che abita nella stessa palazzina.

SUICIDAAntonello Fiore, però, non è mai andato a dormire dalla mamma, ma ha preso il suo bambino e per cause ancora in corso di accertamento da parte dei Militari dell’Arma, si è lanciato dal balcone del suo appartamento. Sul posto sono giunti  i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina comandati dal Tenete Davide Acquaviva unitamente ai Carabinieri della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Salerno, che stanno eseguendo i rilievi tecnici, il Tenente Gaetano Ragano,  la locale Polizia Municipale, il Vice Sindaco Michela Cimino e l’Assessore Vincenzo Polito. Le indagini, in corso, sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Lagonegro. Intanto a Padula è sconcerto per quanto accaduto. La popolazione è incredula e profondamente addolorata per la tragedia che ha colpito il paese. Le salme del 45enne e del piccolo Samuele sono state trasportate presso l’obitorio dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla, mentre la compagna dell’uomo è stata ascoltata dai Carabinieri.