Politica

BELLIZZI: Il movimento <> contro il nascente spartitraffico

Questo spartitraffico non s’ha da fare…

 La crisi economica che ha colpito il nostro Paese, ormai da anni, non ha risparmiato nessuno: migliaia di negozi e aziende ogni giorno decidono di non alzare più la saracinesca perché il gioco non vale la candela e le entrate, con le tasse, sono più degli incassi. Il buco nero non ha risparmiato di certo Bellizzi e su via Roma, via Cuomo e via Trieste si percepisce la situazione di disagio dei commercianti che faticano a tirare avanti. Del resto, adattarsi è la regola che hanno imparato in questi lunghi anni per provare a combattere la crisi, o quantomeno cercare di rimanere a galla.

spartitraffico-bellizzi-e1480604880311

Ma certe volte ci si mette anche l’amministrazione a fare da goccia in un vaso sul punto di traboccare: lo spartitraffico che verrà installato in maniera definitiva su via Roma e il nuovo piano di parcheggi a pagamento lascerà le attività con l’acqua alla gola, scoraggiando tutti coloro che si troveranno di passaggio lungo quest’asse viario a fermarsi per fare compere. Bel paradosso per un paese che nasce e cresce proprio come snodo viario! Insomma crisi e malcontento la fanno da padrone e non sembra esserci via d’uscita o segnale di retromarcia.

2-insieme

Ma due domande sorgono spontanee: non sarebbe stata opportuna una riunione con i commercianti per mettere in luce i punti di criticità di questo stravolgimento? Non sarebbe stato giusto investire i 400.000 euro per la riqualificazione delle strade cittadine? Ai lettori l’ardua sentenza.