Politica

“Comune di Bellizzi” sotto mentite spoglie il profilo facebook

Da diverso tempo viene da chiedersi che faccia ha la persona che scrive  a nome del Comune di Bellizzi, su un apposita pagina Facebook, da che sentimenti sia mossa e da quali priorità? Certamente ritengo che una pagina che rappresenta l’amministrazione comunale, e con essa la cittadinanza, meriti toni e modi adeguati. Purtroppo non sempre accade e anzi, in alcune circostanze, si utilizza la pagina stessa come strumento per offendere. download

Se a farne le spese sono i consiglieri d’opposizione forse il tutto rientra ancora nella sfera della lotta intestina, ma se si usa la pagina stessa per inveire anche contro i cittadini, allora va rivista la parola c’è qualche divergenza di vedute sulle parole rappresentanza, vicinanza, comprensione che competono (o dovrebbero competere) a chi deve svolgere la sua attività principalmente ponendosi al servizio del cittadino, poiché da quest’ultimo viene “indirettamente” retribuito.

E se tutto ciò è vero, se davvero abbiamo ancora la forza di crederci, viene da chiedersi in nome di quale principio un cittadino debba ricevere risponde sdegnate, di rimprovero e beffa insieme, per aver fatto presente ad una pagina che porta il nome del Comune, e quindi al Comune e al Sindaco stessi, una situazione che reputa indecorosa?

Sarebbe bello sapere chi davvero risponde e il perché delle sue risposte.

di Vitale Balistreri