Politica

Non si ferma la macchina amministrativa e organizzativa di “Città Possibile”.

Il capogruppo Pellegrino illustra le iniziative della sua maggioranza

Il mese scorso è stato inaugurato il nuovo stadio comunale. A distanza di un mese vanno a compimento gli adeguamenti strutturali e funzionali del plesso scolastico “Gaurico. Le opere, progettate ad inizio 2015, hanno consentito il recupero di spazi determinanti per le attività scolastiche, quali un nuovo teatro/auditorium e diversi laboratori, oltre ad una serie di adeguamenti di moderna concezione, come il servizio antincendio ad ogni piano del plesso, con la benedizione di S.E. Mons. Moretti, vescovo di Salerno e ovviamente la direzione scolastica e dell’amministrazione comunale.

15781451_1142357495832645_2258453074043770378_n

Siamo partiti con lo Sport, siamo andati avanti con la scuola e continueremo con i lavori per la nuova piazza che sorgerà nell’area ex Consorzio agrario, oltre al nuovo cimitero comunale. Sono opere complesse e burocraticamente e finanziariamente. Hanno i loro tempi, ma siamo determinati a portarle a termine.

Chiacchiere da marciapiede a parte, Bellizzi sta cambiando volto rispondendo alle esigenze di una realtà dinamica ed in costante crescita. Abbiamo voluto fortemente miglioramenti strutturali e funzionali per un edificio che ospita quotidianamente i nostri studenti. Abbiamo recuperato tutto il piano terra, realizzando spazi che potranno essere sfruttati anche per attività extra-curriculari. In buona sostanza l’istituto  sarà più sicuro e più facilmente accessibile.

mqdefault

I lavori sono stati avviati grazie all’accelerazione della spesa promossa dalla Regione Campania, dopo l’approvazione da parte della Giunta Comunale bellizzese. Hanno avuto inizio a luglio 2015 e sono durati 12 mesi. Oltre al recupero di spazi ormai vetusti e ridotti a deposito, i lavori hanno riguardato la totale messa in sicurezza del plesso, l’abbattimento delle barriere architettoniche con realizzazione di una nuova rampa d’accesso all’ingresso principale e l’adeguamento alle norme antincendio dell’intera struttura. L’intervento, durato circa un anno e mezzo, è costato complessivamente 736mila euro ed è stato svolto su una superficie complessiva di 700 metri quadrati recuperando un intero piano dell’istituto che negli anni era andato in disuso.

In particolare l’impianto antincendio, di ultima generazione,  funziona anche in assenza di acqua nella rete idrica grazie al collegamento a un serbatoio con pompe che viene alimentato con corrente indipendente dalla rete della scuola rendendo eventuali interventi più facili e tempestivi. Ovviamente l’augurio è che non si debba usare per eventuali incendi.  Il progetto è stato realizzato usufruendo di fondi del Por Campania Fesr 2007 – 2013 “Città e scuole aperte” messi a disposizione dalla Regione Campania.

Il percorso è stato lungo, con le risorse che ci sono state messe a disposizione abbiamo davvero fatto il massimo. Le nuove aule, grazie ad un grande lavoro di sinergia e collaborazione con la dirigente scolastica, serviranno a sviluppare ed accogliere anche percorsi extra didattici. Teniamo alla formazione dei ragazzi, al fatto che possano avere la possibilità di crescere in un ambiente adeguato potendo sviluppare creatività, abilità e propensioni. Ora potranno avere il via i diversi progetti che coinvolgeranno i nostri studenti nello sporti, nelle arti e nella musica. Intanto il nostro lavoro non si ferma perché sono già in cantiere i lavori per il totale rifacimento della palestra, secondo le norme del  Coni, del plesso Gianni Rodari che ospita le nostre scuole elementari. C’è tanto da fare, andremo avanti con determinazione.