Attualità

A Macchia di Montecorvino Rovella la “Madonna” lacrima e si grida al miracolo.

Sangue misto ad acqua che nella liturgia ha un significato ben preciso: è ciò che uscì dal costato di Cristo durante la crocefissione. È quanto ha lacrimato ieri la statua della Vergine Immacolata in casa di Giulio Massa, a Macchia di Montecorvino Rovella.

L’uomo, carismatico che da anni riceve e patisce le stimmate nel corso del venerdì santo, stava raccogliendo un po’ dell’olio che da anni essuda dal viso della statua per inviarlo ad alcuni sacerdoti brasiliani. Intorno alle 10.00 del mattino, la lacrimazione. Acqua e sangue dal volto della Vergine.

Il fenomeno, per tutti miracoloso, a Montecorvino e soprattutto per Giulio non è il primo: una lacrimazione simile è avvenuta già nel 2015, il 1 dicembre, e proprio lunedì scorso invece sul volto di una statuina del Bambin Gesù, presente sempre in casa del giovane.

Insomma, due eventi eccezionali che per il popolo hanno una sola denominazione: miracoli. Due eventi, però, sui quali la chiesa da anni non si pronuncia.

Chi ha assistito a degli incontri che Giulio fa con molte persone che arrivano a Montecorvino Rovella parla di un uomo che è già in odore di santità. Giulio Massa, infatti, ha iniziato nel lontano 2002 a a presentare, impresse sul suo corpo, delle ecchimosi e delle ferite molto simili alle stimmate. L’evento si verifica nel periodo di quaresima, ogni venerdì santo. Con la sua presenza, con le sue parole, Giulio ha aperto il cuore di molte persone, a volte inducendole anche alla conversione. In città tutti lo stimano. E attendono che su quegli eventi miracolosi, quanto prima, la chiesa si pronunci.

C’è chi grida già al miracolo, ma in questi casi la prudenza non è mai abbastanza.

Ieri, intorno alle ore 10.30 secondo quanto riporta la pagina Facebook “In Cammino con Giulio”, la statua della Madonna situata in casa del sig. Giulio Massa, residente nella frazione Macchia, avrebbe iniziato a lacrimare gocce di sangue.

L’episodio, stando a quanto riportato dalla pagina facebook <<In Cammino con Giulio>>, si sarebbe verificato mentre l’uomo si accingeva a raccogliere dell’olio per i sacerdoti del Brasile.

Non sarebbe la prima volta che il signor Massa racconta episodi del genere. La notizia, comunque, sta facendo il giro della cittadina della Valle dei Picentini. Tra lo scetticismo e l’ironia e la fede, vera o presunta.