Sociale

OMICIDIO DI PAGLIARONE: uccise l’amico per la musica da ascoltare: 30 anni di carcere

Il pm ha chiesto 30 anni di carcere per Youssef El Khalid, il marocchino arrestato nell’agosto scorso per l’omicidio del connazionale Elman Soriy, avvenuto nel parcheggio del Decathlon, richiesta accolta dal gup Donatella Mancini. A pronunciare la sentenza ieri pomeriggio il giudice per l’udienza preliminare. L’uomo resta dunque in carcere dove è stato rinchiuso poche ore dopo aver tolto la vita al suo connazionale con un coccio di bottiglia.
El Khalid si è sempre dichiarato innocente asserendo di essersi difeso perché Elman Soriy lo aveva aggredito con una bottiglia, durante la colluttazione i due sarebbero caduti e in questo modo la bottiglia si sarebbe conficcata nel collo dell’amico.

Per i carabinieri della compagnia di Eboli che si sono occupati del caso dall’inizio riuscendo ad incastrare l’assassino poche ore dopo il ritrovamento del cadavere, El Khalid avrebbe ucciso perché infastidito dalla musica che la vittima stava ascoltando.