Attualità

Giffoni. Facevano prostituire una minore, chiesti oltre sette anni per due ventenni

Avevano prelevato una minorenne da una casa famiglia di Roccadaspide e dopo averla portata a Sieti di Giffoni Sei Casali l’avrebbero costretta a prostituirsi. Il pubblico ministero del tribunale di Salerno al termine della requisitoria ha chiesto ai giudici la pena di 7 anni e 6 mesi per i due ragazzi poco più che ventenni e 6 anni per una giovane donna, anche lei ventenne, accusati a vario titolo di sottrazione di minore aggravata, violenza privata, induzione e favoreggiamento della prostituzione minorile e detenzione di materiale pedopornografico.

prostituzione-minorile

Al termine delle attività investigative furono arrestate dai carabinieri della compagnia di Agropoli unitamente a quelli di Battipaglia tre persone: due uomini e una donna tutti di nazionalità rumena e tutti poco più che ventenni. L’arresto, come ricorda Le Cronache, fu effettuato in esecuzione di una misura cautelare in carcere emessa dal Gip del tribunale di Salerno. All’arresto si è arrivati a seguito di una dettagliata attività investigativa portata avanti dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Agropoli. Le indagini consentirono di appurare che in più occasioni gli arrestati avevano prelevato, mediante un forte condizionamento psicologico, una connazionale minorenne dalla comunità in cui dimorava. Era stato il tribunale per i minori a disporre la permanenza della ragazzina nella comunità in questione ubicata a Roccadaspide.  Una volta prelevata, o meglio fatta allontanare dalla casa famiglia in cui si trovava, la ragazza fu condotta a Giffoni sei Casali dove veniva costretta a prostituirsi.