Attualità

ADDIO LIBRETTO PER LE AUTO: ARRIVA IL DOCUMENTO UNICO DI CIRCOLAZIONE

Addio al libretto di circolazione e al certificato di proprietà dell’auto. Nella riforma della Pubblica Amministrazione, infatti, ci dovrebbe essere anche la più volte annunciata integrazione tra le competenze del Pubblico Registro Automobilistico (PRA) gestito dall’Aci e della Motorizzazione, che dovrebbero confluire in un’agenzia unica presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Tradotto in soldoni, significa che, come ha annunciato oggi il viceministro ai Trasporti Riccardo Nencini, l’automobilista avrà ”un solo documento per l’auto al posto dei due attuali” prodotti da Aci (il certificato di proprietà del veicolo) e Motorizzazione (il libretto di circolazione), ”con responsabilità del Ministero”. ”Avevo preso questo impegno due anni fa e l’ho mantenuto”, ha aggiunto Nencini sottolineando che ”per i cittadini ci sarà un risparmio di 39 euro”. In sostanza per ogni pratica di immatricolazione o passaggio di proprietà si pagheranno 61 euro contro gli attuali 100.