Amici Animali

Bologna: chi ha legato tre cani ai binari e ha lasciato che venissero travolti?

Tabata, Balto e Nebbia erano i nomi dei tre cani che, negli scorsi giorni, sono stati dilaniati da un treno in transito all’altezza di Anzola, in provincia di Bologna. Ciò che rende la vicenda ancora più sconcertante è che, secondo quanto ricostruito, i tre animali erano stati volontariamente legati ai binari in modo che non potessero scappare.

L’agenzia giornalistica Agenpress riporta che i tre cani, un pastore dei Pirenei, una femmina di pastore tedesco e il loro cucciolo, sono stati letteralmente macellati dal convoglio. Gli animali, tutti appartenenti alla medesima famiglia, risultavano scomparsi da circa un mese e i familiari dichiarano di aver continuato a cercarli, purtroppo senza esito, sino all’orrenda scoperta.

La conferma del fatto che Nebbia, Tabata e Balto non siano rimasti vittima di uno sfortunato incidente ma di un vero e proprio atto intenzionale è arrivata dalla Polfer, che ha constatato come i tre cani fossero stati legati per le zampe direttamente sui binari del treno che passa da Anzola nell’Emilia.

Non è chiaro cosa sia successo e per quale ragione ignoti aguzzini si siano accaniti su tale ferocia sulla famigliola canina, ma non si esclude che lo spettacolo possa essere stato filmato, in una sorta di “social show”.

Foto: repertorio.