Sociale

Spendiamo 3 miliardi per farmaci salvavita che la mutua non passa

Sono Farmaci di fascia C con ricetta per i quali gli italiani spendono 3 miliardi l’anno.Molti cittadini non riescono a pagarli di tasca loro, eppure
La Costituzione riconosce la salute come diritto fondamentale.
L’ Italia ha 18.200 farmacie con 70mila addetti. I farmaci di fascia C, sia quelli con obbligo di ricetta sia quelli senza, sono interamente pagati dai cittadini, ma i medicinali sono tutti necessari se utili a una terapia. Un farmaco è di fascia C per diverse ragioni. Una è il mancato accordo tra produttore e l’Aifa sul prezzo da dare al medicinale per ammetterlo alla rimborsabilità da parte del Ssn e quindi inserirlo nel prontuario in fascia A (cioè totalmente gratuito o con ticket).

Altra possibilità è che l’Aifa giudichi negativo il rapporto tra prezzo e beneficio e quindi escluda il farmaco dalla rimborsabilità, cancellandolo dal prontuario e ritenendo di fatto che la terapia possa essere effettuata in altro modo. E ci sono medicinali introvabili nelle farmacie nonostante i malati li paghino di tasca propria.