Attualità

Eboli, si fingono Carabinieri ed entrano in casa: rapina e botte a padre e figlio

Quattro malviventi con i volti coperti da passamontagna, hanno fatto irruzione nella notte in un’abitazione a Santa Cecilia di Eboli dove risiede una famiglia ucraina e, dopo essersi fatti aprire qualificandosi come carabinieri, hanno aggredito gli occupanti, padre e figlio, rispettivamente con percosse e un coltello, provocandogli ferite giudicate guaribili in 15 e 20 giorni, portando via, soldi e oggetti d’ oro prima di fuggire. La Compagnia di Carabinieri di Agropoli sta indagando con la locale stazione sull’accaduto, anche perchè la rapina a Capaccio dove era stata preso in ostaggio un neonato, avvenuta qualche ora prima, potrebbe essere opera degli stessi criminali.