Amici Animali

Palermo: sei cuccioli uccisi a bastonate, madre ferita e sotto shock

Nella Domenica delle Palme, qualcuno ha massacrato a bastonate una famigliola di randagi a Belmonte Mezzagno, nei pressi di Palermo. Sei dei sette cuccioli sono stati uccisi mentre la madre è stata ritrovata dagli attivisti ferita e sotto shock e, nel momento in cui scriviamo questo articolo, è ancora ricoverata presso una clinica veterinaria.

La notizia, successivamente rilanciata da diversi organi di stampa, è stata inizialmente diffusa dagli attivisti di zona.

Le-condizioni-della-madre-dei-cuccioli

Diteci in che modo e’ possibile continuare a vivere in questa giungla. Non esiste civiltà, rispetto, empatia, bellezza. Ogni giorno raccontiamo le mattanze preistoriche dei nostri tempi, assistiamo tremendamente impotenti a cattiverie inaudite e al fallimento complessivo e accertato di una società ben lontana dalla civiltà, benché premiata come culla della cultura da qualche burocrate leccaderetano. Uccisi a colpi di bastone che è già difficile riuscire ad immaginarlo. Solo la mamma è ancora viva, in stato di shock, grazie ai volontari di zona.

Spiegano i veterinari che, al momento del ricovero, la cagna era in stato di shock e che il trauma cerebrale riscontrato è il risultato di più colpi al cranio: “La stiamo curando con dei diuretici. Al momento ci siamo concentrati sul problema neurologico ma siamo in attesa di un miglioramento clinico per fare esami più approfonditi agli arti. Dobbiamo controllare bene la colonna e la mandibola”.