Politica

BELLIZZI E I COMIZI: non interessano più a nessuno.

In meno di un mese il “botta e risposta”, come due pugili stanchi e suonati che si picchiano ad occhi chiusi senza rendersi conto che il pubblico non li segue.  Sarà l’epoca della tecnologia avanzata, dei social, delle tv e internet ma la gente non ce la fa ad assistere ad un comizio per la sua intera durata, e parliamo di quei pochi che hanno ancora il coraggio di assistervi.

Gli “insiemini” fanno quel che impone il loro ruolo, denunciando quello che, a loro dire, non va nella cosa pubblica bellizzese, come spartitraffico, Iacp Futura, espropri non pagati, campo sportivo chiuso e via dicendo. Il Volpe, dal canto suo, insieme ai suoi dodici apostoli e davanti a pochi intimi, (i “mille” di cui parlava erano i garibaldini, non i presenti al comizio)dava colpi anche bassi alla sua opposizione consiliare con frasi di senso incompiuto. Sono volate parole grosse, offensive e che non hanno nulla di politico. Forse Volpe è stanco. Forse è solo, crediamo noi.  Ha bisogno di una maggiore e migliore comunicazione. E’ lui la locomotiva, gli altri sono solo vagoni trascinati per forza d’inerzia. “Il Re Volpe è nudo” e la città avverte un distacco dalle istituzioni. E mentre Mimmo studia, l’ammalato muore….