Attualità

SALERNO: una passeggiata <<‘ngopp ‘o Penniell>>

SALERNO: voi ci siete mai stati <<‘ngopp ‘o Penniell>> ?
Se vi trovate a fare una passeggiata sul lungomare, allungatevi all’estremità sinistra del porto di Salerno e recatevi in un luogo che si chiama, in gergo, ‘ngopp ‘o Penniell.
Tutti i salernitani doc lo conoscono. In pratica ci si arriva percorrendo la banchina del porto di Salerno, precisamente dal lato di Piazza della Concordia, arrivando fino a dove essa finisce al largo, dopo l’imbarco classico dove si prendono di solito i traghetti per Capri, Ischia e per la Costiera Amalfitana.
Il “Pennello” è proprio questa banchina che si allunga verso il mare.
ngopp-u-penniell-salerno-
Esso è stato costruito tra gli anni ’60 e ’70 e venne chiamato in questo modo proprio da allora.
Dopo molti anni è stato poi inglobato dalla costruzione del più moderno porto turistico Masuccio Salernitano.
Intanto, anche adesso, dopo tutto questo tempo, è un posto molto frequentato.
Di giorno si possono ammirare le grandi navi da crociera attraccare al porto, e poi si gode di una bella vista che dà non solo sul lungomare di Salerno, uno dei più belli e grandi d’Italia, ma anche su tutta la città sovrastata dal colle con il Castello Arechi.
Ottima occasione quindi per fare una bella foto con una veduta particolare sulla cittadina.
Non è tutto: c’è chi ci pesca anche da quelle parti, e chi, d’estate specialmente, si fa il bagno ‘ngopp ‘o Penniell, attraversando gli scoglietti presenti; si perchè, contrariamente alle spiagge del lungomare, qui l’acqua del mare è cristallina.
Di sera, questo tratto di porto è meta per una passeggiata romantica. Un pezzo della storia di Salerno.