Attualità

SALERNO: domani arrivano 1400 migranti

Sono 1400 i migranti che sbarcheranno a Salerno domani mattina, con 193 minori non accompagnati. La macchina operativa dopo l’allerta della Prefetturà è già in moto per organizzare lo sbarco in una giornata particolarmente calda per la città di Salerno. Neanche il tempo di metabolizzare l’arrivo della Siem Pilot di due settimane fa che trasportò a bordo il corpicino del piccolo Austin, il bambino nigeriano di due anni giunto già cadavere al Molo Manfredi, chè è già tempo di parlare di altre vite in pericolo, altri sbarchi, altri possibili morti.
Ce ne sarebbero almeno due, a bordo della nave Aquarius dell’organizzazione umanitaria italo-franco-tedesca “Sos Mediterranee” in partnership con Medici senza Frontiere. Con questa nave a Salerno si conta lo sbarco numero 3 di quest’anno, il diciottesimo da quando è partita la tragica tratta di uomini, donne e bambini, in fuga da guerra e disperazione, in cerca della salvezza e di una vita migliore. «Salerno sarà in quest’anno porto molto attivo» aveva detto il comandante della Guardia Costiera Gaetano Angora e così sarà ancora una volta.
Salerno è anche città dell’accoglienza così come più volte sottolineato dal sindaco Vincenzo Napoli in costante contatto con gli organi prefettizi per coordinare tutte le operazioni necessarie per far fronte allo sbarco.
Sarà una macchina organizzativa già rodata, quella che si prepara ad accogliere i migranti, tutti provenienti dall’Africa sub sahariana e salvati nelle acque libiche. Ci sono molti bambini, sarebbero 193 i minori non accompagnati che viaggiano sull’Aquarius, saranno i primi ad essere accolti e sistemati nei centri di accoglienza della zona.
In moto anche la Croce Rossa Italiana, che, nel campo di via dei Carrari, accoglierà i migranti immediatamente dopo lo sbarco. Una prima postazione di soccorso, sarà infatti allestita al Molo Manfredi. Dotata di tutte le apparecchiature per la rianimazione e l’assistenza, anche ecografica immediata alle donne incinte, oltre ad una unità di pronto soccorso dedicata ai bambini, la postazione della Croce Rossa, consentirà anche agli eventuali feriti una prima assistenza sanitaria. Chi invece arriva in condizioni di salute tali da non richiedere assistenza medica, sarà immediatamente trasferito al campo di via dei Carrari dove, le unità di Polizia, provvederanno alle operazioni di identificazione e foto segnalamento.

sbarco-620x350
Saranno preparati i pasti, colazione, pranzo e cena da asporto, dall’associazione Onlus L’Abbraccio, una costola del ristorante sociale Elpis, allertato per l’organizzazione ed il trasporto di circa 4000 vaschette monouso da asporto.
La Prefettura sta organizzando tutte le operazioni, la macchina, anche in questo caso è già rodata. «Dobbiamo essere sensibili e sollecitare chi non lo è in questo momento delicato – ammise il prefetto Salvatore Malfi – che come di consueto, sarà in prima linea nelle attività previste per gli sbarchi. L’arrivo dell’Aquarius, è previsto tra le 8 e le 10, la riunione operativa della Prefettura è in programma invece nel primo pomeriggio di oggi.
Saranno coinvolte, come di consueto, anche le associazioni di volontariato che finora sono state in prima linea per accogliere i migranti, in particolare occupandosi della raccolta di abiti, calzature e prodotti per l’igiene personale che saranno successivamente distribuiti presso i centri di prima accoglienza.