Attualità

SALERNO: VITTORIO SGARBI E MARISA LAURITO ALL’INAUGURAZIONE DI “ARTE SALERNO”.

Show di Vittorio Sgarbi, ieri sera, all’inaugurazione della seconda edizione del premio internazionale di arte contemporanea “Arte Salerno 2017” presso la Stazione Marittima di Salerno. Il famoso critico d’arte arriva sorridente all’evento, dove ad accoglierlo c’era il sindaco Vincenzo Napoli insieme a Marisa Laurito nell’inconsueta veste di pittrice.  E, proprio quando vede il primo cittadino, inizia il suo show: “Sembra un attore americano in vacanza in Italia. Invece è il sindaco Napoli, il cui nome già crea un equivoco. Io – sorride – sono il naturale sindaco di Salerno, il padre spirituale del figlio De Luca”. Perché lui, dice, si sente “naturalmente salernitano. Sono il principe di Salerno”.Poi, guardandosi attorno, si sofferma sull’opera di architettura contemporanea progettata dalla defunta Zaha Hadid. “L’architetta, mia storica nemica, ha fatto a Roma un mausoleo e qui una stazione marittima che è un museo”. E aggiunge: “Qui ha fatto questa specie di sogliola, che non è stata criticata perché è oggettivamente bella. Peccato che sia completamente inutile. L’obiettivo di questo edificio bello è di essere stazione marittima. Ma hanno preso male le misure con l’acqua, per cui è una stazione terrestre. Questo renderebbe l’impresa apparentemente inutile. Ma la critica – avverte – può produrre effetti imprevisti”.Sgarbi è un fiume in piena. E, tra una stretta di mano e un selfie con i presenti, spiega: “Se per destino del cielo questa architettura bella ma inutile resta bella ma inutile, può diventare un palazzo per l’esposizione. Oggi, in attesa che questa stazione marittima non funzioni – insiste – proprio perché non è usata per il passaggio di viaggiatori, è diventata uno spazio straordinario come un grande e bellissimo palazzo delle esposizioni involontario. È più bello del Maxxi. Zaha Hadid ha fatto al Maxxi un mausoleo e una stazione marittima che è un museo. Per questo equivoco, mi sembra il posto ideale perché l’arte trovi qui una casa come l’Arsenale a Venezia”.