Attualità

MERCATO SAN SEVERINO: dopo l’incidente Valentina perde la vita a 15 anni. Ha donato gli organi salvando bambini in tutta Italia

Era rimasta coinvolta giovedì in un incidente con il fidanzato. Donati gli organi, nella notte effettuato l’espianto.

Purtroppo non ce l’ha fatta Valentina Cerrato, la 15enne che giovedì scorso è stata coinvolta, insieme al fidanzato di 18 anni, in un incidente stradale lungo la strada provinciale che collega le frazioni Curteri e Sant’Angelo di Mercato San Severino. I due erano a bordo di uno scooter quando, per cause ancora da accertare, si sono scontrati con un furgone all’altezza dell’Eurospin.
La famiglia della ragazza ha deciso di donare gli organi.  Il cuore di Valentina batterà in un’altra ragazzina o nel corpicino di un bambino in attesa di trapianto probabilmente al “Bambino Gesù” di Roma. Ieri sera era in corso l’ok al test di compatibilità. Ma all’ospedale “Ruggi d’Aragona” di Salerno sono stati prelevati e poi trasportati in altri ospedali in tutta Italia anche fegato e reni. In nottata sono stati affettati accertamenti per verificare eventuali compatibilità e donare anche pancreas, intestino ed i polmoni di Valentina.

Un maledetto incidente l’è costato la vita: ha riportato una vasta emorragia e un grosso ematoma cerebrale, a cui hanno fatto seguito una serie di ischemie ripetute fin quando non sono più risultati parametri vitali cerebrali. La drammatica notizia è stata comunicata ai genitori, uniti in un dolore insopportabile in seguito all’annuncio che per la loro piccola sarebbe iniziata l’osservazione di morte, periodo necessario ad accertare che non c’è più nulla da fare. E proprio in momenti così angoscianti e di disperazione che i medici hanno chiesto se avessero voluto concedere il consenso per prelevare gli organi. Dopo alcuni momenti di esitazione, appena hanno appreso che tutti gli organi integri di Valentina avrebbero dato l’opportunità di vivere ad altri bambini o adolescenti in serie difficoltà di salute e in attesa di nuovi organi, hanno detto sì. L’idea che Valentina possa aiutare altri adolescenti a vivere è stata più forte. Non sono state prelevate le cornee perché compromesse in seguito all’incidente, ma ieri sera erano in corso accertamenti per inviare al Policlinico di Milano i polmoni, anche se un po’ danneggiati, da trapiantare ad un bimbo in grave condizioni. Mai prima d’ora all’ospedale di via San Leonardo era stato effettuato un prelievo di organi su una persona così giovane.
Un tragico incidente. L’impatto è stato molto violento tale da sbalzare Valentina e il fidanzato per un volo di una decina di metri. Nonostante indossassero il casco, l’urto è stato talmente forte da provocare gravi conseguenze a entrambi. Le ambulanze del 118 avevano trasportato i due prima a Curteri, poi, a causa dei gravi traumi, il trasporto al Ruggi d’Aragona. Testimoni oculari hanno raccontato che la ragazza, nel momento in cui era stata soccorsa sulla carreggiata, fosse ancora cosciente. Alcuni, infatti, l’hanno sentita pronunciare il nome del fidanzato per sapere come stesse dopo lo schianto. Il giovane, che non è in pericolo di vita, ha riportato un trauma cranico e varie fratture a costole, gambe e spalla mentre per Valentina non c’è stato nulla da fare. Una doccia gelata per i genitori e le tre sorelle. Sotto choc tutta la comunità di Mercato San Severino, in particolare quella di Sant’Angelo, frazione nella quale la giovane risiedeva insieme al fidanzato. I carabinieri della compagnia di Mercato San Severino stanno cercando di ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto.