Attualità

Cercava funghi con gli amici, l’olevanese Antonio Rocco ritrovato morto dopo 9 mesi

Sono suoi i resti umani rinvenuti nelle campagne dell’Avellinese.

OLEVANO SUL TUSCIANO – Dopo il il ritrovamento dei documenti e del telefonino sembrano non esserci più dubbi: quei resti umani scoperti in montagna sono del 67enne Antonio Rocco, l’uomo originario di Olevano sul Tusciano ma residente a Battipaglia, che era scomparso circa nove mesi fa mentre cercava funghi con alcuni amici.

 I resti del corpo del 67enne sono ora all’obitorio dell’ospedale di Sant’Angelo dei Lombardi dove nei prossimi giorni il medico legale incaricato dalla procura dovrà effettuare tutti gli esami microscopici per stabilire le cause che hanno degenerato il decesso dell’uomo. Solo ad indagini concluse la magistratura di Avellino restituirà i resti di Nino ai familiari per la sepoltura. Intanto c’è chi chiede di adottare idonee misure di sicurezza nell’area della Valle della Caccia che, vista la fitta vegetazione
e le difficoltà per raggiungerla, è estremamente pericolosa per i cacciatori e cercatori di funghi.