Attualità

Charlie, Londra dice no: “Impossibile portare il bimbo a Roma”

Il ministro degli Esteri britannico Boris Johnson “ha espresso gratitudine ed apprezzamento per l’offerta italiana” di trasferire al Bambino Gesù il piccolo Charlie Gard, ma ha spiegato che ragioni legali impediscono alla Gran Bretagna di accoglierla.

E’ quanto si legge in una nota della Farnesina, diffusa dopo un colloquio telefonico tra Johnson ed il ministro degli Esteri Angelino Alfano, che al collega ha ribadito l’offerta dell’ospedale romano.