Attualità

Posteggiatori abusivi chiedevano 5 euro per un posto auto: in manette 35 abusivi che spadroneggiavano a Salerno

Retata all’alba dei carabinieri del comando provinciale

Otto in carcere e 27 ai domiciliari. Questo il bilancio della retata contro i parcheggiatori abusivi a Salerno effettuata all’alba di oggi dai carabinieri del comando provinciale. I provvedimenti scaturiscono da una complessa indagine avviata nel novembre scorso, per accertare uno dei fenomeni molto diffusi nel capoluogo.

L’indagine, svolta attraverso metodi tradizionali e supportata da attività tecniche e prolungati servizi dinamici con documentazione video-fotografica, ha così permesso di delineare le responsabilità degli indagati in ordine all’esercizio abusivo, in modo professionale e organizzato, del servizio di parcheggio a pagamento in diverse zone della città di Salerno, anche in aree già adibite alla sosta o riservate al parcheggio dei veicoli di portatori di handicap.

L’attività investigativa ha permesso di scoprire che gli indagati costringevano gli automobilisti a pagare anche 5 euro per poter sostare con la propria auto. La richiesta avveniva mediante le minacce di eventuali aggressioni fisiche e danneggiamenti dei veicoli, poi verificatisi in seguito al mancato pagamento del denaro richiesto.

Molti degli indagati erano stati anche attinti dal Daspo, ma nonostante questo continuavano a svolgere l’attività illecita.