Attualità

BATTIPAGLIA,FUORI PERICOLO IL BAMBINO CILENTANO CHE AVEVA INGERITO DEI FARMACI

Dall’ospedale di Battipaglia giungono notizie confortanti che inducono all’ottimismo sulle sorti del bambino di 18 mesi ricoverato in Rianimazione, perché in preda ad un avvelenamento dovuto a farmaci inghiottiti che invece servivano ad un parente per la cura di una patologia.Nelle asettiche stanze della Rianimazione dell’ospedale battipagliese, grazie alla professionalità dei sanitari, è avvenuto un piccolo grande miracolo laico, strappando ad un destino che già sembrava pronto ad essere fatale, la vita di un bambino che si è appena incamminato lungo un percorso esistenziale già segnato da un ostacolo, a quanto pare, felicemente superato.

E’ la storia triste e malinconica sfociata, alla fine, in un sorriso, quello sbocciato sulle labbra dei genitori che hanno visto restituire alla vita il proprio figlioletto dopo momenti di ansia e di apprensione. Gli stessi sentimenti provati dagli abitanti di Policastro Bussentino ed in particolare nella frazione Santa Marina dove il piccolo abita con i genitori e dove tutti attendono che torni per festeggiare insieme lo scampato pericolo.