Attualità

Attentato a Barcellona, il racconto dei salernitani in vacanza

Il nuovo attentato ha scosso il mondo. Diverse, le testimonianze dei salernitani in vacanza. Il bilancio delle vittime.

Il mondo piange per il nuovo attentato che ha portato la morte tra i turisti che affollavano le vie del centro di Barcellona. Intorno alle 17, un furgone bianco è piombato sulle Ramblas, le strade commerciali del centro città, falciando la folla che passeggiava nell’area pedonale all’altezza di Piazza Catalunya.

Le testimonianze dei salernitani

“Mi trovo in un albergo di fronte al ristorante turco dove sono asserragliati i presunti attentatori. Siamo chiusi in stanza. Non possiamo neanche affacciarci per vedere quello che accade”. A dirlo, raggiunto telefonicamente dall’Ansa, è Gianluca Marino, un salernitano in vacanza con la famiglia a Barcellona. “Pochi minuti prima dell’attentato – dice – mi trovavo proprio sulla Rambla. Potevo esserci anche io tra quelle persone uccise. Mio figlio di appena 2 anni per fortuna non si è reso conto ancora di nulla”. Poi, il salernitano Vanni Avallone, su Facebook ha scritto: “Voglio tranquillizzare tutti. Non siamo coinvolti nell’attentato di Barcellona, ma per puro caso abbiamo pranzato proprio lì alle 15 e per puro caso non ci siamo rimasti. Barcellona è sotto assedio, hanno chiesto agli stranieri di rimanere in albergo. Grazie amici per il pensiero”.

Il tragico bilancio

Il ministro dell’Interno della Catalogna ha confermato il bilancio di 13 morti e 50 feriti. La polizia catalana precisa che un uomo è stato arrestato mentre due persone sono ricercate.

L’autore dell’attentato

E’ di origine maghrebine Driss Oukabir, l’autore dell’attentato di Barcellona, arrestato dalla polizia e già noto alla polizia spagnola in quanto pregiudicato. L’autista è fuggito a piedi e sarebbe armato. La polizia ha trovato nella zona centralissima di Vic, nel cuore di Barcellona, un secondo furgone che l’autore dell’attentato ed un suo sospetto complice avevano noleggiato per la fuga. Nei minuti successivi una sparatoria è avvenuta al mercato della Boqueria come riferisce El Periodico. La Boqueria si trova sulla Rambla, nella parte sud.