Attualità

Furto sacrilego ad Acerno, rubate le reliquie di San Donato

Il colpo nella notte, portati via gli oggetti sacri del Patrono

«È il nostro 11 settembre». È il triste commento sui social che si legge dopo la diffusione della notizia di quanto è accaduto nelle ultime ore ad Acerno. Alcuni ignoti, infatti, si sono introdotti all’interno della chiesa parrocchiale di Santa Maria degli Angeli trafugando argenti, un busto reliquiario e un busto argenteo processionale di San Donato, il patrono del centro incastonato fra i monti Picentini. L’ennesimo furto sacrilego, così, si registra in provincia di Salerno dove sempre più spesso specialisti di colpi del genere trafugano oggetti sacri e d’arte per rivenderli sul mercato nero. Sul caso indagano gli agenti della locale stazione dei carabinieri che, coordinati dai colleghi della Compagnia di Battipaglia agli ordini del capitano Erich Fasolino, proveranno ad assicurare alla giustizia gli autori del furto.