Attualità

SALERNO: il mare si placa ma sui pontili si contano i danni

La mareggiata ha affondato alcune imbarcazioni ormeggiate e rotto alcuni scafi

Il mare si ritira e si contano i danni sul pontile di rimessaggio e noleggio barche nei pressi dell’Embarcadero, sul lungomare cittadino. Le onde, oltre ad aver arrecato danni alle imbarcazioni ormeggiate – alcune delle quali sono andate alla deriva dopo che le cime erano state spezzate da acqua e vento – hanno divelto la passerella in legno a cui erano legate le barche e da questa mattina i titolari della cooperativa sono al lavoro per rimettere in sesto la struttura.

Alcuni proprietari delle imbarcazioni più piccole hanno preferito portarsi via i loro scafi per provvedere alla riparazione dei piccoli danni apportati dalla furia del mare esplosa all’improvviso e in anticipo rispetto alla stagione delle mareggiate, attesa per novembre di solito. E’ stato principalmente questo il motivo della disfatta, l’aver sottovalutato la potenza distruttrice del mare di settembre che, ingrossandosi anzitempo, ha preso di sprovvista gli operatori nautici che ora sono costretti a fare la conta dei danni. Come anche i titolari del Dubl, l’elegante ristorante aperto accanto al nuovo Embarcadero che ha visto la sua terrazza sul mare aggredita dalle onde. Nessuna grande perdita, solo qualche vaso portato via dal mare, ma la paura che l’arredo esterno potesse essere fortemente e irreparabilmente danneggiato è stata tanta.