Attualità

Terremoto in Messico: 216 morti, 32 bambini deceduti nel crollo di una scuola

Quasi 4 milioni e 600mila tra case, negozi e altri edifici sono rimaste senza elettricità.

Questo per ora il bilancio ufficiale del violento terremoto, magnitudo 7.1, che ha scosso il Messico ieri sera.

Crolli sono stati registrati a Città del Messico e Puebla. Nel crollo di una scuola sono morti 32  bambini, 5 insegnanti e 11 persone sono state estratte vive: Televisa indica in 14 il numero dei dispersi e cita un responsabile dei soccorsi secondo cui sono in contatto con una maestra che si trova insieme ad un bambino sotto l’edificio crollato. Nell’istituto privato Enrique Rebsamen studiavano 400 alunni, divisi in due edifici tra l’asilo, la scuola primaria e la secondaria.

Quasi 4 milioni e 600mila tra case, negozi e altri edifici sono rimaste senza elettricità. Lo riferisce la compagnia elettrica nazionale citata dai media locali. La gran parte delle abitazioni senza luce si trovano nella zona della capitale e negli Stati di Guerrero, Morelos, Puebla, Oaxaca, e Tlaxcala.