Attualità

Criminalità a Salerno, Procura e Questura: “Così abbiamo preso i malviventi”

Sono entrambi giovani e salernitani i due fermati che ieri si sono resi responsabili del ferimento di un parcheggiatore abusivo in via San Leonardo e di una rapina in via Botteghelle. A renderlo noto, in una conferenza stampa tenuta questa mattina presso gli Uffici della Procura della Repubblica del Tribunale di Salerno, il Procuratore Capo, Dott. Corrado Lembo e il Questore della Provincia di Salerno, Dott. Pasquale Errico.

Il primo fermo operato dal personale della Polizia di Stato appartenente alla Sezione reati contro la persona della Squadra Mobile della Questura di Salerno, nella serata di ieri, è quello di Erik Lammardo, nato a Cava de’ Tirreni, di 22 anni, ritenuto responsabile dei reati di tentato omicidio e tentata rapina. Sempre nella serata di ieri, i poliziotti della Squadra Mobile, Sezione Falchi, hanno proceduto al fermo di indiziato di delitto, ad iniziativa della Polizia Giudiziaria, nei confronti di Luca Fabbrino, nato a Salerno, di 37 anni, ritenuto responsabile del reato di rapina.

“C’è sempre un duro lavoro investigativo dietro alla cattura dei presunti responsabili dei delitti. – ha tenuto a precisare il Procuratore Capo Corrado Lembo – La videosorveglianza è fondamentale perché ci dà lo spunto giusto per arrivare ai colpevoli”.

“Si tratta di una risposta immediata che i cittadini ci chiedono per garantire l’ordine pubblico in città . – ha invece precisato il Questore Pasquale Errico – Infatti stiamo mettendo maggiori controlli anche sul Lungomare cittadino dove è presente un fiorente mercato della droga affidato alla comunità gambiana affinché la popolazione residente possa vivere in tranquillità e sicurezza