Attualità

SALERNO: arrestati marocchino e salernitano. Daspo a due parcheggiatori al porto.

Nel corso dell’ultimo week end sono proseguiti i controlli disposti dal Questore della Provincia di Salerno mirati a garantire l’ordine e la sicurezza pubblica in città, con ottimi risultati operativi. Due persone sono state arrestate, una per spaccio di droga e l’altra per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e due parcheggiatori abusivi sono stati sottoposti al Daspo Urbano.
I servizi, infatti, hanno riguardato sia l’ordinario controllo del territorio, sia il contrasto delle emergenti attività delittuose quali lo spaccio di sostanze stupefacenti e l’illecita attività di parcheggiatori, nonché la tutela del trasporto pubblico con controlli su autobus di linea urbana ed extraurbana. Venerdì è stato sanzionato S.L. di 55 anni perché sorpreso mentre era intento a fare il parcheggiatore abusivo in via Porto. Nella serata di sabato analogo provvedimento è stato adottato nei confronti di C.N. di 49 anni, che espletava l’attività illecita anch’egli in via Porto.

Per entrambi i soggetti controllati sono state avviate le procedure per l’irrogazione del Daspo urbano. Nell’ambito di tali controlli, inoltre, il personale della Sezione Volanti, sabato, ha tratto in arresto il cittadino di origini marocchine El Alami El Massoudi Ed Drissi, di 30 anni. In particolare, il personale delle Volanti, transitando sul Lungomare Trieste, notava nei pressi del Molo Masuccio un anomalo andirivieni di giovani che lasciava ipotizzare che fosse in atto un’attività di spaccio. In tale ambito operativo gli agenti controllavano un extracomunitario nell’attimo in cui cedeva un involucro a due giovani che riuscivano invece a dileguarsi.
Nonostante la presenza degli agenti, che impedivano la fuga dell’extracomunitario, questi tentava di occultare all’interno della tuta che indossava un involucro che conteneva sostanza stupefacente. Recuperato l’involucro, la sostanza contenuta è stata analizzata dal personale della Polizia Scientifica risultando essere marijuana per il peso complessivo di 21.65 grammi. Nell’immediato veniva sottoposta a perquisizione anche l’abitazione dell’uomo, che al termine di detta attività veniva tratto in arresto per detenzione al fine di spaccio di sostanza stupefacente e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente per essere sottoposto a giudizio direttissimo.

Alle successive ore 21.50, nel prosieguo dell’attività di controllo del territorio, personale delle Volanti ha tratto in arresto D.L., di 23 anni, per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, cagionate agli agenti della Polizia di Stato intervenuti, a bordo di un autobus di linea urbana, su richiesta dei controllori che stavano contestando la mancanza del titolo di viaggio al ventitrenne. Quest’ultimo aveva reagito con un comportamento minaccioso e violento che non ridimensionava nemmeno quando intervenivano gli agenti delle volanti, ai quali opponeva una resistenza al controllo, scagliandosi contro di loro. Il giovane, pertanto, è stato tratto in arresto e sarà giudicato in mattinata odierna con giudizio direttissimo.