Politica

Legge elettorale, De Luca: Dopo voto di marzo Italia andrà verso calvario

“Non mi piace assolutamente perché dopo il voto si aprirà una trattativa, ma non si saprà nemmeno se ci sono i numeri per una maggioranza”. Parla di “tragedia”, Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, ai microfoni di Lira Tv, citando la legge elettorale approvata dal Parlamento. “Il problema è avere un sistema che consenta di governare – ha affermato – di sapere dopo il voto chi è il vincitore che si assume la responsabilità di governare”. “Con il sistema di oggi – ha sottolineato – dopo le elezioni non sapremo cosa succederà in Italia, chi governerà il Paese, una tragedia”. “Il referendum costituzionale è stato perso per errori del Pd, di Renzi, come egli stesso ha ammesso di personalizzazione – ha aggiunto – la discussione sulle riforme andava impostata in maniera seria: una sola Camera, un Senato rivisitato, semplificazione estrema delle istituzioni e certezza di avere un governo dopo le urne”. “Abbiamo fatto un passo indietro di dieci anni – ha concluso – nei prossimi mesi, dopo il voto di marzo, l’Italia va verso un calvario”.