Attualità

MONTECORVINO PUGLIANO: sequestrato l’impianto di cremazione per inquinamento

I carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico hanno sequestrato l’impianto di cremazione Montecorvino Pugliano. L’irruzione è scattata lunedì mattina per verificare l’eventuale esistenza di fumi inquinanti e il corretto smaltimento dei rifiuti. In particolare gli inquirenti vogliono capire in che modo vengono trattate le ceneri dei defunti all’interno della struttura situata in località Gallara.
Un anno fa era stato il sindaco Gianfranco Lamberti a chiedere alle autorità competenti di verificare tutte le procedure per tutelare il rischio di inquinamento ambientale.