Attualità

SALA CONSILINA: uccide il fratello 34enne alla battuta di caccia

Ennesima tragedia durante una battuta di caccia in provin­cia di Salerno, questa volta a perdere la vita è stato un giovane di Sala Consilina di 34 anni, Pietro Pica, che è stato colpito accidentalmente da una pallottola esplosa dal fratello della vittima ora indagato per omici­dio colposo. Il pailettone utiliz­zato per la caccia al cinghiale non gli ha lasciato scampo. Gli altri compagni che erano con lui in quel momento si sono su­bito resi conto di quello che erd accaduto ed ogni tentativo di soccorrere il 34enne è stato va­no perchè il giovane padre di famiglia è deceduto sul colpo. La tragedia si è consumata ieri pomeriggio intorno alle 15:30 in località Sito Alto, area montuosa che si trova alle spalle di Sala Consilina.

Sul posto sono inter­venuti i carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, agli ordini del capitano Davide Ac­quaviva che stanno lavorando in queste ore alla ricostruzione della dinamica della tragedia.

La salma è stata trasportata in serata presso l’obitorio dell’ospedale “Luigi Curto” di Polla dove ora si trova a dispo­sizione dell’autorità giudizia­ria di Lagonegro che nelle pros­sime ore deciderà se dovrà es­sere effettuata o meno l’autop­sia o se sarà sufficiente soltan­to l’esame esterno.