Attualità

Salerno/Scafati: tradisce il marito col prete e poi lo caccia dalla sua casa

Tradisce l’ex marito con il sacerdote: da qualche giorno l’uomo scaricato dall’amore della sua vita non è più residente in quella che fu la casa del peccato. La storia, che già da circa un anno ha varcato la soglia del Tribunale di Salerno, si è arricchita di un altro capitolo.
L’ex marito, infatti, non è più residente nella casa dove era andato a vivere con l’allora compagna dopo il matrimonio, a Scafati. A rendere effettivo il provvedimento ci hanno pensato i vigili urbani del Comando di via Pietro Melchiade che, agli ordini del comandante Giovanni Forgione, hanno dato esecutività al provvedimento. L’uomo, già da tempo, non abitava più in quell’appartamento, nonostante il domicilio risultasse ancora quello dove aveva vissuto i primi anni del matrimonio. Poi, nell’estate del 2015, la decisione di andare via dopo aver scoperto quanto accaduto.
A sollevare il polverone era stato proprio il marito della donna che, insospettito da alcuni atteggiamenti ambigui della consorte, aveva iniziato a leggere di nascosto i messaggi whatsapp del suo cellulare. E in quelle comunicazioni ha trovato la prova. Lo scambio di sms aveva un tono inequivocabile. Così, oltre al dolore per veder infrangersi l’amore difeso da tutto e tutti, l’amarezza per quanto accaduto. Da qui, infatti, era scaturito il motivo della decisione della moglie di cambiare la serratura del proprio appartamento e non permettergli così più l’accesso in quello che era stato il loro nido d’amore.