Attualità

SALERNO: Natale con i poveri, letti e pasti caldi alla Parrocchia del Gesù Redentore

Iniziativa benefica nella zona orientale della città grazie al volontariato di molti salernitani.

La Parrocchia Gesù Redentore di via Carnelutti ospita il Natale con i poveri di Casa Nazareth”. L’evento organizzato da Annalaura Del Gaudio, Nicola Pignatelli, Daniela Di Nola, Carmine Natale, Gianluca Memoli, Serena Cioffi e Francesco Di Landro, in collaborazione con don Pietro Mari, don Ciro Torre parroco della chiesa Gesù Redentore e altri volontari della comunità, vedrà ai fornelli Vincenzo Castaldo, chef della brigata del Ristorante Don Alfonso 1890 di Sant’Agata sui Due Golfi, tra gli ideatori dell’iniziativa. Dj-set a cura di Denny Migliore. “Casa Nazareth” e la Parrocchia Gesù Redentore rappresentano da anni un punto d’accoglienza per i poveri della parte orientale della città e non solo, offrendo settanta pasti caldi ogni giorno, ed un letto per coloro i quali purtroppo non hanno più un’abitazione. «Gli ultimi dati Istat hanno rilevato che oltre 18 milioni di famiglie italiane vivono in una condizione di povertà – spiega Annalaura Del Gaudio –. È a queste famiglie che lo chef Vincenzo Castaldo ed io abbiamo pensato quando abbiamo deciso di dare vita a questa iniziativa. Il Natale rappresenta un momento di incontro per le famiglie che hanno la possibilità di riunirsi e festeggiare. Non tutti però hanno una casa accogliente, e soprattutto, sono tante le famiglie che non hanno le possibilità economiche per poter mettere a tavola un pasto dignitoso. Con questa iniziativa vogliamo offrire a queste persone un momento di serenità». «Quando Annalaura mi ha chiesto di partecipare a questa iniziativa, ho subito pensato che non c’era modo migliore per celebrare il Natale – racconta Gianluca Memoli . Uno degli insegnamenti cristiani è accogliere gli ultimi perché è come accogliere Gesù stesso, e accogliendo alla nostra tavola le persone meno fortunate di noi proviamo a regalare loro la speranza di un domani migliore». A rendere possibile il Natale con i poveri di “Casa Nazareth” la generosità delle aziende e degli esercizi commerciali che hanno contribuito alla spesa ma anche dei volontari provenienti non solo dal territorio salernitano, ma anche dalla penisola sorrentina. È possibile contribuire all’iniziativa devolvendo una somma di denaro o acquistando gli alimenti presenti nella lista della spesa. La somma raccolta sarà utilizzata per acquistare coperte, sciarpe e indumenti caldi destinati ai bisognosi di “Casa Nazareth”.