Politica

De Magistris lancia la sfida: “In campo per le regionali del 2020”

Luigi De Magistris potrebbe correre come candidato alla presidenza in occasione delle prossime elezioni regionali, in calendario per la primavera del 2020. E’ lo stesso primo cittadino a lasciar trapelare questa possibilità nel corso di un’intervista rilasciata al direttore del VG21 Gianni Ambrosino. Dopo aver più volte annunciato un ruolo da protagonista per DemA, il movimento da lui fondato, in occasione delle politiche di marzo – pur in assenza di una lista – De Magistris sposta ora il traguardo alle prossime elezioni regionali.

Obiettivo Palazzo Santa Lucia – “Noi siamo pronti per candidarci alla Regione Campania – dice il primo cittadino di Napoli – e posso dire che nel 2020 porteremo etica e moralità alle elezioni così come abbiamo fatto al Comune in questi anni”. Quanto al suo ruolo De Magistris è prudente, pur non escludendo nessuna possibilità: “Sul candidato – prosegue – non so ancora. Molti spingono su di me. Io voglio fare il sindaco fino a scadenza naturale fino al 2021, però questa idea mi solletica e vorrei che il nostro movimento non solo vinca alla Regione ma guidi anche il Paese”. Intanto il leader arancione delinea anche il perimetro delle possibili alleanze in occasione delle regionali: “Per le elezioni alla Regione Campania del 2020 – chiosa – un pensiero di fare alleanza con le forze anti – sistema lo farei”.

De Luca e il caso Sma – Benché le elezioni regionali siano ancora lontane, non manca uno scontro a distanza con il governatore Vincenzo De Luca. Ad offrire a De Magistris l’opportunità di un affondo è l’inchiesta giornalistica realizzata da Fanpage sulla gestione dei rifiuti. “Non condivido la reazione di De Luca sulla inchiesta – dice De Magistris -, per me ha sbagliato con quell’attacco frontale. Le immagini sono gravi e vergognose, noi abbiamo lavorato perché al comune di Napoli ci fosse trasparenza e legalità”.