Attualità

Buonabitacolo: il 19enne scomparso ritrovato cadavere. Ucciso con sei coltellate al petto

Antonio Alexander Pascuzzo è stato ucciso con almeno sei coltellate al petto. Il corpo senza vita del diciannovenne di Buonabitacolo è stato trovato ieri dai volontari della Protezione civile. Antonio era scomparso dallo scorso 6 aprile dopo essere uscito di casa dicendo allo zio che sarebbe andato a comprare delle sigarette che invece, è stato appurato, non era mai andato a comprare. Ieri poco dopo le 16,30, i volontari della Protezione civile mentre stavano perlustrando l’area che costeggia il fiume Peglio hanno trovato il corpo del ragazzo in una scarpata nei pressi del corso d’acqua del all’altezza del campo sportivo e della piscina comunale.

Appena si è diffusa la notizia tantissime persone hanno raggiunto il luogo in cui è stato trovato il corpo del giovane. I carabinieri della locale stazione e e della compagnia di Sala Consilina, hanno transennato l’area per evitare che potessero essere alterati eventuali elementi utili per le indagini. Il primo ad avere la sensazione che si trattava di un omicidio è stato il padre del ragazzo, Giuseppe Pascuzzo, che appena è arrivato sul luogo del ritrovamento ha iniziato a dire ripetutamente «chi ha fatto del male a mio figlio?».