Attualità

Raccordo Salerno-Avellino: rapina al portavalori della Banca d’Italia, spari e auto in fiamme

Scene da film a poca distanza dall’imbocco della galleria di Monte Pergola. Nella cassaforte c’erano 8 milioni di euro.

Un furgone portavalori è stato assaltato da un gruppo armato lungo il raccordo autostradale Salerno-Avellino, all’altezza dell’uscita di Serino, a poca distanza dall’imbocco della galleria di Monte Pergola, in direzione Salerno. I rapinatori hanno bloccato un’autocisterna costringendo l’autotrasportatore a mettere il mezzo di traverso sulla carreggiata per evitare il transito di altri mezzi e hanno dato fuoco ad alcuni veicoli prima che sopraggiungesse il portavalori. Una pattuglia della Polstrada ha raggiunto immediatamente la zona e ha cercato di bloccare i rapinatori, che hanno aperto il fuoco. Gli agenti hanno risposto e il panico si è scatenato tra gli automobilisti rimasti intrappolati.

I portavalori erano diretti ad Avellino per consegnare 8 milioni di euro, divisi tra contanti e valori, presso la sede irpina della Banca d’Italia. I banditi si sono quindi dati alla fuga dividendosi in due gruppi, uno dei quali ha rubato una Fiat Punto ad una automobilista che insieme ad altre centinaia è rimasta bloccata sul raccordo con la quale, dopo aver fatto inversione di marcia, si sono diretti verso Salerno. Sul posto sono giunti gli investigatori della Dda di Napoli e il procuratore capo di Avellino, Rosario Cantelmo.