Attualità

BELLIZZI: il consigliere Maddalo contro la crisi del commercio e l’inerzia dell’amministrazione

COMMERCIO: il sindaco che ha reso Bellizzi una città triste

Forse dovremmo rivolgerci a <<Chi l’ha visto?>>, o a “chi li ha visti’”, considerato che sono in due ad essersi alternati nella delega al Commercio. E così, dopo altri cinque anni di assenza della mano pubblica sul problema, ci troviamo con una povertà e fragilità sociale ed economica, con una città si è spenta. Un commercio in fortissima crisi con l’amministrazione comunale completamente assente. Del delegato alle Attività produttive neanche l’ombra.

Mancanza di idee e di iniziative che possano coinvolgere commercio ed imprenditoria verso soluzioni che potrebbero dare respiro alle nostre attività.

Parole dure ma giustificate da un atteggiamento reiterato vista la situazione reale in cui versa Bellizzi. Via Cuomo e via Trieste, solo per citare qualche strada, sono deserti commerciali, con saracinesche chiuse e cartelli “vendesi” o “fittasi” in bella mostra. Il motore trainante dell’economia bellizzese è spento.

Edilizia e commercio sono allo stremo, il tasso di disoccupazione è altissimo. In queste condizioni diventa spesso difficile onorare i pagamenti dei tributi locali, i crediti che il Comune vanta nei confronti dei cittadini crescono, diventano altissimi e sempre meno esigibili. Occorre un deciso cambio di rotta. Una materia sicuramente difficile da affrontare, ma occorre quantomeno provarci a risolvere il problema e non nascondere la testa sotto terra come lo struzzo.