Attualità

Roma, neonata trovata morta nel Tevere. S’indaga per omicidio

Il corpicino ripescato nel fiume alla periferia della capitale. Aveva ancora il cordone ombelicale attaccato.

 Il corpo senza vita di una neonata è stato trovato nel Tevereall’altezza di ponte di Mezzocammino, alla periferia di Roma. A recuperarlo i vigili del fuoco con il nucleo sommozzatori dopo l’allarme lanciato dal proprietario di un ristorante che stava pescando nella zona. Il corpicino galleggiava a faccia in giù, con ancora il cordone ombelicale attaccato, a ridosso della folta vegetazione nella zona che si trova in direzione mare, dopo il Grande raccordo anulare.

Dai primi accertamenti sembra che la morte sia recente, forse addirittura qualche ora prima del ritrovamento. La polizia sta effettuando delle ricerche lungo le sponde del Tevere alla ricerca di eventuali indizi o testimoni. Tra le ipotesi che la piccola sia stata gettata in acqua dopo il parto.

LE INDAGINI – Si indaga per omicidio. Da un primo esame del medico legale, arrivato sul posto solo in serata, sembrerebbe che la piccola sia nata viva uno o al massimo due giorni fa. Per fare luce sulle cause del decesso sarà necessaria comunque l’autopsia disposta dall’autorità giudiziaria. Ad indagare sono i poliziotti del commissariato Esposizione e quelli della Squadra Mobile.