Politica

Mandato zero, l’ultima mossa di Di Maio. E sui social impazza l’ironia

Il leader politico presenta le proposte su cui si dovrà esprimere la base. Tra queste anche la deroga a ricandidarsi più di due volte. Ma in Rete scatena gag e battute.

Luigi Di Maio lancia il ‘mandato zero’ per “i consiglieri comunali e per i consiglieri di municipio”. “Che cos’è il mandato zero? E’ un mandato, il primo, che non si conta nella regola dei due mandati, cioè un mandato che non vale”, spiega il leader politico del M5s in un video pubblicato sul Blog delle Stelle, in cui spiega le proposte che dovranno essere votate dagli iscritti nel corso dell’assemblea annuale convocata su Rousseau per il 25 e 26 luglio.

“Ora voglio essere molto chiaro: il mandato zero e l’eventuale introduzione del mandato zero, se vorrete votarlo come iscritti, varrà solo e soltanto per i consiglieri comunali e per i consiglieri di municipio”, continua Di Maio. La regola, infatti non varrà “dai sindaci in su” perché – aggiunge – “stiamo parlando comunque di persone che o gestiscono potere e prendono uno stipendio pieno o, in ogni caso, gestiscono potere”.

Insomma “se tu vieni eletto consigliere comunale o di municipio al primo mandato e lo porti avanti tutto e poi decidi di ricandidarti e non diventi né presidente di municipio né sindaco, allora il tuo secondo mandato, quello precedente, cioè il mandato zero, non vale”, chiarisce sempre Di Maio che espone anche la possibilità di allearsi con liste civiche. Anche su questa proposta la base del Movimento si dovrà esprimere.

Ma, in attesa del voto, l’idea del ‘mandato zero’ ha già scatenato l’ironia dei social, con gli utenti che non si sono certo risparmiati quanto a gag e battute.