Attualità

Battipaglia, i cittadini hanno interrotto il Consiglio Comunale chiedendo le dimissioni della sindaca Cecilia Francese.

Cittadini in protesta durante il consiglio comunale cittadino. Centinaia di persone hanno raggiunto nella giornata di ieri il Comune di Battipaglia per protestare e manifestare contro la gestione dell’amministrazione comunale, per il maxi rogo dei rifiuti avvenuto qualche giorno fa in un’azienda. Uniti in un unico coro “vogliamo le dimissioni del primo cittadino di Battipaglia, Cecilia Francese”. Le persone giunte al Municipio non hanno permesso lo svolgimento del consiglio comunale, rimandato. Momenti di tensione tra i manifestanti e le forze dell’ordine che hanno cercato di fermarli.

Liberate la nostra città, bastardi”. È scritto sul drappo bianco affisso a piazza Aldo Moro, alle porte del Comune di Battipaglia: ce lo hanno messo i cittadini, esasperati dall’emergenza ambientale, acuita dal rogo del sito di stoccaggio rifiuti della ex “Sele Spa”, l’azienda della “New Rigeneral Plast”. Ed è quello che rimane, nella stessa piazza, al termine d’un focoso mercoledì, fatto di urla e manganellate, di scontri e conciliazioni, di lacrime e rabbia. Con la sindaca sott’assedio che agita lo spettro della camorra.