Attualità

Capaccio: sbatte la testa poi viene travolto dalle bufale. Muore 50enne indiano.

La dinamica del tragico incidente.

Avrebbe sbattuto la testa violentemente contro una mangiatoia  prima di essere travolto dalle bufale.

Questa una prima ricostruzione dell’incidente sul lavoro avvenuto in un’azienda zootecnica nella tarda serata di ieri, nella contrada di Spinazzo a Capaccio Paestum.

Vittima un operaio 50enne di origine indiana, regolarmente assunto dal proprietario dell’azienda, dove si è consumata la tragedia.

L’uomo viveva in Italia da oltre 20 anni insieme con la sua famiglia. Stando alle testimonianze raccolte dai carabinieri, la tragedia si sarebbe consumata verso le 22 di ieri sera. Il cinquantenne si è accorto che le bufale stavano scappando dalla recinzione, a causa dell’apertura del cancello. Sul posto anche il figlio 22enne della vittima.

L’operaio è scivolato urtato da una bufala. Cadendo è andato a sbattere violentemente contro la mangiatoia riportando una ferita alla testa, che lo avrebbe stordito  non consentendogli di rialzarsi. L’uomo è rimasto a terra mentre le bufale continuavano a scappare, travolgendolo. Il figlio ha assistito alla drammatica scena e ha tentato di allontanare gli animali e, insieme ad un altro operaio, a rianimare il cinquantenne, contattando il 118. Purtroppo non c’è stato nulla da fare.

La salma è stata trasportata all’obitorio dell’ospedale di Battipaglia.