Attualità

AGROPOLI, trruffa dei Rolex. Le Iene incastrano “lo zio”.

Truffa del Rolex con assegno clonato ad Agropoli. A scoprire il raggiro le Iene con l’inviato Luigi Pelazza che già da tempo si stava dedicando al caso di una banda che rispondeva alle inserzioni on line per la vendita di orologi di lusso. Per il pagamento ci si accordava per la consegna di un assegno che veniva consegnato direttamente in banca in modo tale da poterne confermare la regolarità.

La truffa si concretizzava proprio in questo momento perché quando l’impiegato dello sportello bancario telefonava all’istituto di credito che aveva emesso l’assegno, un membro della banda che si fa chiamare “lo zio”, intercettava la telefonata e rispondeva al posto del direttore confermando che l’assegno era stato effettivamente emesso.

Grazie ad un complice la Iena Luigi Pelazza è riuscito a scovare lo zio ad Agropoli. Avrebbe dovuto intercettare una telefonata diretta al direttore della filiale di località Mattine della Bcc dei Comuni Cilentani. La troupe del programma di Italia1 scopre il membro della banca che non esita a confessare tutto e a spiegare le modalità con cui intercettava le chiamate.