Amici Animali

Rofrano (SA), gatto chiuso in busta di plastica e gettato in fontana.

“Una violenza del genere su un animale indifeso è spia di una personalità disturbata, che potrebbe fare del male anche alle persone”.

Un gatto chiuso in una busta e gettato una fontana. E’ stato rinvenuto oggi, privo di vita. A denunciare il caso Rinaldo Sidoli, portavoce di Alleanza Popolare Ecologista (Ape).

«Il corpo privo di vita di un cucciolo di gatto è stato rivenuto ieri notte a Rofrano. Il felino è stato gettato nella fontana sita in piazza Agnese Passarelli avvolto da una busta di plastica», ha spiegato Sidoli.

«Una violenza del genere su un animale indifeso – aggiunge – è spia di una personalità disturbata, che potrebbe fare del male anche alle persone. Per questo invitiamo chiunque sappia qualcosa a collaborare, anche in forma anonima. Chiediamo altresì al sindaco, Nicola Cammarano, di costituirsi parte civile nei procedimenti giudiziari che saranno avviati in caso di individuazione dei responsabili».