Attualità

Pontecagnano, tragedia in Litoranea: coppia del Camerun muore soffocata dalle esalazioni di un braciere.

Per i due è stato fatele Fatale l’aver respirato monossido di carbonio emanato da un braciere in cui ardeva il carbone utilizzato per riscaldare la stanza da letto in un beb and breakfast della zona.

Tragedia a Santo Stefano sulla litoranea di Pontecagnano. A perdere la vita una coppia camerunense di 38 e 41 anni, fatale per loro aver respirato monossido di carbonio emanato da un braciere in cui ardeva il carbone utilizzato per riscaldare la stanza da letto in un bel and breakfast della zona.

Li hanno trovati senza vita, riversi a terra sul letto dell’appartamento dove vivevano. Sono morti così Georges Simon Adjab, 36 anni, e Suzanne Nicole Nkott di 39 anni. Camerunensi, uomo e donna, avevano regolare permesso di soggiorno.

Pare sia avvenuto tutto nella notte tra mercoledì e giovedì, ieri mattinata sono stati trovati senza vita entrambi, sul posto i sanitari del 118 e i Carabinieri di Battipaglia che non hanno potuto far altro che constatare il decesso della coppia.