Attualità

Ospedale “Monaldi” di Napoli: deceduta l’anziana signora di Pompei che fu ricoverata ad Eboli. Contagiò altre due donne.

L’anziana di 72 anni, originaria di Pompei, ricoverata inizialmente presso il “Campolongo Hospital” per un intervento all’anca, si sentì male e fu portata in ospedale. Ieri il decesso presso il “Monaldi” di Napoli.

È morta ieri mattina a Napoli. Era ricoverata all’ospedale Monaldi. Con una grave polmonite. La vita appesa ai macchinari dal 6 marzo scorso. Il coronavirus non le ha dato scampo. La donna di Pompei aveva 71 anni. Era arrivata a Eboli il 27 febbraio. Era ricoverata al Campolongo Hospital per un intervento all’anca. Ricovero al terzo piano. Intervento in sala operatoria. Inizio della fisioterapia. Niente lasciava immaginare il dramma: la donna respirava bene. L’intervento era riuscito. La gamba era immobilizzata, quando sono arrivati i primi sintomi: i colpi di tosse. Venti giorni fa, il coronavirus era un fantasma.

La donna si era recata presso la struttura del Campolongo Hospital di Eboli per sottoporsi ad un intervento di protesi all’ancaSoltanto che, nella fase post operatoria, le sue condizioni di salute si aggravarono con febbre alta e difficoltà respiratorie. Di qui la decisione di trasferirla, con un’ambulanza del 118, all’ospedale “Maria Santissima Addolorata” con anamnesi di polmonite  nosocomiale. Nessuno avrebbe pensato subito al Coronavirus. La 72enne, quindi, è stata portata prima al pronto soccorso e poi in Radiologia per eseguire Tac e radiografia e infine nel reparto di Medicina Generale. La paura è scoppiata quando la figlia ha raccontato ai medici che il fratello è spesso in viaggio per lavoro e che sale e scende da Milano. E così sono scattati i protocolli con la paziente che è stata posta subito in isolamento e sottoposta al tampone, che, successivamente, è risultato positivo. Quest’ultima, durante il periodo di ricovero al Campolongo Hospital, è stata nella stanza con altre due donne: una di Battipaglia, l’altra di Striano, entrambe positive al Coronavirus.