Attualità

Roccapiemonte (SA), fermati marito e moglie per la morte del neonato abbandonato in una siepe.

Svolta nelle indagini sul neonato trovato morto in un’aiuola ieri pomeriggio: fermati per omicidio marito e moglie.

I carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino e del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Salerno la scorsa notte hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto per omicidio l’uomo di 47 e la donna di 42, probabilmente i genitori del neonato.

Il corpo del piccolo era vicino ad una siepe che delimita un parco residenziale in via Roma a Roccapiemonte, nel Salernitano. A trovarlo un residente della zona, che ha scorto il corpicino tra le piante mentre chiudeva il proprio garage.

Il piccolo aveva poche ore di vita e il cordone ombelicale ancora attaccato, dal primo esame esterno della salma è emersa una ferita alla testa, della quale però solo l’autopsia, che verrà eseguita all’obitorio dell’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore, potrà chiarire le cause. 

I due genitori non avrebbero precedenti: il 47enne è stato trasferito in carcere a Salerno, mentre la donna, 42 anni, è in ospedale, piantonata dai carabinieri.