Attualità

BELLIZZI: Ottobre è il mese della prevenzione contro il cancro. “Prevenire è meglio che curare. Basta poco”.

Il Comune di Bellizzi e l’Associazione Andos insieme per sensibilizzare le donne ad una maggiore prevenzione nella lotta al tumore al seno.

Di certo avete notato, di sera, la rotatoria al centro della città illuminarsi di rosa. E sarà così per l’intero mese di ottobre a testimoniare la partecipazione alla campagna di sensibilizzazione “Nastro rosa”, per la prevenzione e la lotta al cancro, e come lo scorso fortemente voluta dalle donne e volontarie dell’associazione “ANDOS” di Bellizzi, con il patrocinio dell’amministrazione comunale.

<<Con le donne e per le donne.  Sarà un mese speciale, simbolo della solidarietà e della prevenzione perché la lotta contro il tumore al seno è una battaglia di civiltà. Da sempre. Un simbolo di speranza per tutte quelle donne che, purtroppo, sono in lotta contro il tumore al seno >>, ci dice Alba Farina, la presidente del sodalizio bellizzese dell’Andos.

Questi sono messaggi troppo importanti, bisogna parlarne, bisogna sapere.

<<Quest’anno le campagne di prevenzione contro il tumore al seno sono più importante degli altri anni. Ora è il momento di recuperare screening e controlli rinviati a causa della pandemia. Le risorse ci sono>>. Così il Ministro della Salute Roberto Speranza alla conferenza stampa di presentazione della “LILT for Women – Campagna Nastro Rosa 2020” per la diffusione della cultura della prevenzione e della lotta al carcinoma mammario. La “lLITL è la “Lega Italiana per la lotta contro il tumore” .

Visite gratuite: grazie alla campagna “Nastro Rosa”, per tutto il mese di ottobre, sarà possibile sottoporsi a visite senologiche gratuite presso le associazioni provinciali LILT e i circa 400 ambulatori attivi sul territorio nazionale, dove si daranno anche consigli, trovare materiali informativi e l’opuscolo dedicato, nonché partecipare alle molte iniziative che ogni LILT Provinciale sta preparando.

 Per farlo è necessario prenotarsi al numero verde SOS LILT 800 998877, dove si possono anche ottenere informazioni e indicazioni riguardo le proprie necessità.

Secondo i dati della Lilt, i tumori mammari rappresentano il 30% della totalità di tumori maligni diagnosticati alle donne. Nel 2019 i nuovi casi di carcinomi della mammella stimati in Italia sono stati 53.200. La sopravvivenza a 5 anni delle donne con tumore alla mammella è pari all’87%.

Il cancro al seno è la neoplasia più diffusa nel genere femminile, riguarda una donna su nove nell’arco della vita, con circa 53.000 nuove diagnosi in Italia solo nel 2019. Grazie ai costanti progressi nella prevenzione e nella cura, la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi è aumentata fino all’87%, ma i ricercatori AIRC lavorano ogni giorno per raggiungere il pieno obiettivo: curare tutte le donne.

<<Ora più di ieri per combattere e promuovere speranza e ottimismo. Per combattere il cancro non occorrono i cuoricini o i “mi piace” su facebook ma prevenzione e informazione. Insieme vinciamo!>>, conclude la presidente Alba Farina.

L’invito, quindi, rivolto alle donne in principal modo, con l’augurio che questi messaggi non rimangano lettera morta.