Attualità

NAPOLI: “Mettiti la mascherina”, 21enne aggredisce un maresciallo dell’Arma.

Dopo il processo è tornato subito libero il 21enne napoletano che ha aggredito un carabiniere su un treno della Cumana ieri: è stato condannato a 8 mesi con pena sospesa. Il militare gli aveva chiesto di indossare la mascherina, lui l’aveva colpito con un pugno al volto, è stato bloccato dopo una colluttazione. Il carabiniere è attualmente ricoverato: dovrà essere operato.

È ricoverato nell’ospedale Cardarelli di Napoli, in attesa di essere sottoposto a un intervento chirurgico, il maresciallo dei carabinieri aggredito ieri da un 21enne, su un treno della Cumana, solo per avergli chiesto di indossare la mascherina.

A trasportare il militare nel nosocomio partenopeo è stata una ambulanza del 118 che l’ha prelevato dopo l’arresto del ragazzo giudicato stamattina con il rito abbreviato.

Oltre alla rottura del setto nasale, il carabiniere, ha anche riportato la scheggiatura di un incisivo, una contusione alla spalla e al braccio destro e una lesione all’indice della mano destra frutto di un morso.

L’intervento chirurgico è previsto nei prossimi giorni.