Amici Animali

Airone ucciso a fucilate e infilzato nel filo spinato nel Gargano.

I Carabinieri stanno indagando per trovare l’autore del vile gesto. Speriamo che possa essere individuato e punito duramente.

Un episodio di inaudita crudeltà. A raccontarlo su Facebook sono stati gli autori della scoperta, i volontari delle Giacche Verdi del Gruppo Gargano che hanno pubblicato le immagini dell’airone.

Raccontano i volontari che da qualche tempo l’animale risiedeva nella zona ma qualcuno ha deciso di ucciderlo. Come se non bastasse, il suo corpo martoriato e senza vita è stato posizionato in posizione eretta con la bocca infilata in un paletto e il corpo al filo spinato.

Sul corpo dell’airone, un esemplare di grosse dimensioni che da giorni frequentava l’area, sarebbero stati trovati pallini di cartucce calibro 12 che chiamano in causa un caccitore.

“Da un po’ di tempo, hanno commentato le Giacche Verdi Gruppo Gargano sui social, questo airone era nella zona di Calenella”. E poi, “Qualcuno, oggi, ha deciso di togliergli la vita per poi lasciarlo qui. Non sappiamo come definire l’autore di un gesto così vile. Anzi, lo sappiamo bene!”.

L’airone è uno degli uccelli più eleganti e maestosi dei nostri cieli. Specie protetta, può superare i 95 centimetri di altezza per quasi due metri di apertura alare.