Attualità

Bellizzi, politica ed amministrazione. Anno nuovo, problemi vecchi.

Il 2021 non sembra essere iniziato diversamente da come era terminato il 2020. E allora forse non ci resta che fare finta che… tutto va bene.

Sono trascorsi oltre 40 anni da quando Ombretta Colli cantava “Facciamo finta che tutto va ben, tutto va ben”. L’ironico ritornello è ancora attuale perché l’anno nuovo è nato con i soliti problemi: il virus non accenna ad andarsene e gli Italiani continuano a litigare su tutto: zona rossa, arancione o gialla? Vaccino si o vaccino no? Scuole aperte o scuole chiuse e genitori in piazza. Senza dimenticare la politica nazionale (rimpasto o elezioni?) o quella del nostro territorio.

Andrea Volpe si è tuffato a capo chino nel suo ruolo di consigliere regionale e quanto prima dovremmo vedere i frutti del suo impegno mentre la deputazione eletta nel nostro collegio è letteralmente sparita.

Nel frattempo il sindaco Volpe, con la sua bella faccia da “fratacchione” (il copyright è di Vincenzo De Luca) va avanti come un carrarmato, nonostante le difficoltà di bilancio, con un opposizione che ha l’aspetto di un pugile suonato in attesa del “cong” finale, salvo sprazzi di vitalità.

È un film già visto; parafrasando Humphrey Bogart “E’ la politica bellezza, e tu non puoi farci niente”!

Il “dopo Volpe” è ancora molto lontano perché qualcuno possa battere un colpo. Per adesso solo proclami da bar dello sport con i bookmaker che non accettano scommesse sul successore di Mimmo Volpe. Già tutto deciso, anche se qualcuno sgomita. Staremo a vedere.