Attualità

Intervento riuscito per la neonata irachena operata a Napoli: potrà tornare a vivere.

Volata in Italia per sottoporsi ad un intervento chirurgico a cuore aperto. La piccola Nza, la bimba irachena, adesso sta bene.

Nza ce l’ha fatta. Intervento riuscito per la piccola Nza, la bimba irachena volata in Campania e arrivata al Monaldi per correggere un grave difetto cardiaco multiplo. L’operazione è stata anticipata rispetto alla data prevista a causa del quadro clinico complicato. Adesso la bambina curda sta bene grazie alla disponibilità e all’abilità dei medici dell’ospedale Monaldi, di Napoli.

La bimba irachena di nove mesi, giunta in Italia grazie a una rete straordinaria messa in piedi in pochissimi giorni, ha superato il delicatissimo intervento al cuore a cui è stata sottoposta. Per la gravità delle condizioni in cui è giunta in Italia venerdì scorso e dopo i primi accertamenti, i medici dell’ospedale Monaldi guidati dal dott. Oppido hanno deciso di anticipare di 48 ore l’intervento inizialmente previsto per domani. Non si poteva attendere altro tempo. Ogni ora avrebbe potuto esserle fatale. L’operazione è stata complessa ed è durata oltre 4 ore, ma oggi Nza sta bene.

Questa mattina è stata estubata ed ora è sveglia.